Sole, come proteggersi

Sole, come proteggersi

Pubblicato il: 24/04/2018 Commenti: 0

L’estate è alle porte e quest’anno sembra avere particolare fretta, infatti, aprile ci sta regalando temperature atipicamente calde, facendoci godere in anticipo di tutti i benefici del sole, tra cui:

Miglioramenti del tono dell’umore

Rafforzamento delle difese immunitarie,

Sintesi di vitamina D, indispensabile per l’assorbimento e la fissazione di calcio nelle ossa,

Cura di alcune patologie della pelle come acne o psoriasi,

             e infine, l’abbronzatura!


In effetti, si sa, un viso o un corpo dal colorito dorato sembra più sano e in forma, le imperfezioni e gli inestetismi vengono ridotti e camuffati.

Immediatamente, il nostro aspetto risulta più gradevole.

Ma attenzione, il sole rappresenta un’arma a doppio taglio, perché seppur vere tutte le sue proprietà benefiche, un’esposizione scorretta ai raggi solari, può comportare seri danni al nostro organismo.

Queste spiacevoli complicazioni possono essere sia di natura immediata che tardiva.

Per citarne alcune:

Invecchiamento precoce della cute

Formazione di macchie o rughe

Eritemi

Scottature

Melanomi o tumori della pelle


Come evitare i danni provocati dai raggi ultravioletti?

Il nostro organismo ci fornisce in maniera autonoma una barriera naturale, la melanina, uno speciale pigmento che, durante le esposizioni, risale verso gli strati più visibili della pelle, per farci da schermo e proteggerci dai danni del sole.

Purtroppo, il corpo non produce da solo melanina sufficiente ad arginare tutti i rischi.

Dovremmo, fin da alcuni mesi prima delle maggiori esposizioni, consumare alimenti che ne stimolano la produzione, come quelli ricchi di vitamina A:

Carote,

Frutta arancione (melone, albicocche… ),

Peperoni,

Pomodori,

Carni bianche,

Noci,

Legumi,

Latte

Pesce e frutti di mare.


Se con la sola dieta non riusciamo, possiamo aiutarci con integratori specifici che ottimizzano la produzione di melanina, come ad esempio quelli contenenti betacarotene.

Quando invece ci esponiamo direttamente, non dovremmo mai dimenticare, circa una mezz’ora prima, di applicare una protezione solare, meglio se in crema o spray, con filtri adeguati al nostro fototipo.

Altrettanto importante è la gradualità dell’esposizione, iniziando con non più di 15 minuti, per poi incrementare man mano, ricordandoci di mantenere il nostro corpo ben idratato attraverso il consumo adeguato di acqua (non meno di 2 litri nei mesi più caldi).

E tu come ti proteggi dal sole? Raccontaci la tua esperienza o per ulteriori informazioni, contattaci… il team di FarmaSave è a tua disposizione!


Commenti

Scrivi commento