Rosacea

Rosacea

Pubblicato il: 07/02/2018 Commenti: 0

La rosacea, o acne rosacea, è un eritema facciale cronico che colpisce prevalentemente le regioni centrali del viso (guance, naso, fronte), spesso confuso con la couperose per via del rossore che provoca. 

La pelle del volto diviene molto sensibile e irritabile e, oltre al rossore diffuso che con il tempo diventa sempre più persistente, possono comparire anche  teleangectasie, papule e pustole. In alcuni casi si può assistere ad un ispessimento (ipertrofia) dei tessuti, che può anche dar origine al rinofima, un ingrandimento del naso molto caratteristico, che si presenta gonfio e bulboso. In altri casi ancora, può coinvolgere gli occhi, causando disturbi quali congiuntiviti, sensibilità alla luce, blefariti e percezione di corpo estraneo nell’occhio.

Questa dermatosi, pur avendo spesso un aspetto acneico si differenzia dall'acne per l'assenza di comedoni e per l'età di insorgenza, infatti si presenta prevalentemente nelle persone di mezza età e con carnagione e capelli chiari. Le donne ne sono le più colpite e, a volte, ne sono affetti più membri della stessa famiglia. Alla base della rosacea, pertanto, vi sono dei fattori genetici predisponenti cui si sommano dei fattori scatenanti che peggiorano la condizione e causano le classiche vampate. Chi ne soffre dovrebbe, quindi, evitare o limitare tutto ciò che scatena la vasodilatazione come alcolici, cibi piccanti, prodotti caseari, tabacco, l’assunzione di alcuni farmaci, saune, caldo o freddo eccessivi, l’esposizione a sole o vento, esercizio fisico, forti emozioni.

Chi è affetto da rosacea spesso ha gravi ripercussioni sulla propria autostima e sulla vita di relazione, vivendo un continuo stress emotivo che ne condiziona la vita quotidiana. Non esiste una cura definitiva contro la rosacea ma i vari trattamenti farmacologici (di esclusiva competenza del medico o dermatologo) possono tenere a bada i sintomi e devono essere iniziati il più precocemente possibile. Infatti, se il problema viene sottovalutato o non trattato, la malattia può arrivare ad un tale stadio di avanzamento da deturpare il volto.

Di norma i trattamenti comprendono una terapia antibiotica per via orale (tetraciclina, minociclina) e l'applicazione topica di creme a base di metronidazolo.


Indipendentemente dal trattamento medico in corso, chi soffre di rosacea dovrebbe:

Evitare, per quanto possibile, i fattori scatenanti;

Usare creme protettive contro i raggi UV (con fattore di protezione pari almeno a 15); 

Adoperare creme idratanti che proteggano la pelle anche dalle temperature rigide e del vento;

Evitare di svolgere attività all'aperto nelle ore più calde della giornata;

Risciacquarsi immediatamente dopo aver fatto un bagno in mare o in piscina per rimuovere dalla pelle il cloro e il sale.

Non adoperare cosmetici contenenti sostanze potenzialmente irritanti (come ad esempio l'alcool, l'amamelide, il benzoilperossido, l'eucaliptolo, il mentolo, ecc.)

È importante ricordare che, grazie alle cure e ai trattamenti moderni, è possibile tenere efficacemente la rosacea sotto controllo, pertanto informatevi e rivolgetevi quanto prima ad uno specialista!


Commenti

Scrivi commento