Mal di stomaco, come curarlo

Mal di stomaco, come curarlo

Pubblicato il: 02/05/2019 Commenti: 0

Il mal di stomaco è un disturbo molto comune, dovuto nella maggior parte dei casi ad eccessi alimentari o a malesseri passeggeri.

I principali sintomi del mal di stomaco sono dolore e crampi nella zona addominale, cui si possono accompagnare gonfiore, senso di pesantezza, eruttazione, nausea e/o vomito, diarrea, meteorismo.

Se si presenta in modo acuto, con dolore addominale di forte intensità, si consiglia di rivolgersi il prima possibile al medico, perché potrebbe trattarsi di appendicite, ulcere, colecistite, calcoli renali, diverticolite o infarto intestinale. 

Le cause del mal di stomaco possono essere molte, dal forte nervosismo all’indigestione, dal reflusso gastroesofageo al ciclo mestruali alle intolleranze alimentari. Per cui è importante valutarne la frequenza, l’intensità e se la comparsa avviene in concomitanza con l’assunzione di particolari alimenti.

In caso, invece, di forme occasionali di mal di stomaco si può facilmente trattarlo ricorrendo ad alcuni “classici rimedi della nonna” come:

  • Sdraiarsi appoggiando una borsa dell’acqua calda sullo stomaco, il calore infatti rilassa i muscoli addominali contratti dal dolore, apportando una piacevole sensazione di benessere.
  • La classica camomilla. Un altro rimedio dei più tradizionali, che deve il suo benefico effetto dalle proprietà antispasmodiche dei flavonoidi. L’ideale è di sorseggiarla calda ma non bollente.
  • Lo zenzero. L’effetto calmante dello zenzero si esplica sia assumendolo sotto forma di tisana sia masticando un pezzetto di rizoma fresco. È particolarmente indicato in caso di nausea da viaggio (cinetosi).
  • Acqua e limone. Un rimedio semplicissimo per sedare il dolore di stomaco, specie se dovuto ad indigestione, è bere un bicchiere di acqua tiepida con il succo di mezzo limone, stimola la digestione e riequilibra la produzione di acido cloridrico nello stomaco.
  • Decotto ai semi di finocchio. Realizzarlo è semplicissimo: basta versare due cucchiaini di semi di finocchio in 250 ml d’acqua e portare il tutto ad ebollizione, lasciando sobbollire per circa 10 minuti. Volendo, si può insaporire con un pizzico di cannella o qualche fogliolina di menta. Dopo di che bisogna filtrare il decotto, lasciarlo intiepidire, e sorseggiare con calma, per placare in breve tempo i fastidiosi crampi allo stomaco.

E tu, che rimedi adoperi per calmare il tuo mal di stomaco? Raccontaci le tue esperienze!

Commenti

Scrivi commento