Perchè camminare fa bene?

Perchè camminare fa bene?

Pubblicato il: 28/02/2018 Commenti: 0

Sentiamo dire da tutti che camminare fa bene, che è una delle attività fisiche più salutari ed efficaci e che non ha controindicazioni. Ma perché fa bene e quanto bisogna camminare ogni giorno per trarne veramente beneficio? Scopriamolo assieme!

Camminare fa bene al cuore

Il cuore è un muscolo e, quando si compiono sforzi aerobici come camminare, le sue cavità si allargano per contenere maggiori quantità di sangue e, di conseguenza, quando si contrae pompa più sangue ad ogni battito.

Camminare fa bene ai polmoni

Camminando regolarmente i muscoli annessi alla cassa toracica si rinforzano consentendo una maggiore espansione ai polmoni che possono caricarsi maggiormente di ossigeno, con una conseguente diminuzione della frequenza respiratoria poiché aumenta la quantità di aria inspirata ed espirata ad ogni respiro. Tuttavia è bene ricordare che per trarre beneficio a livello polmonare è fondamentale camminare in "zone verdi" dove vi sia aria pura e non inquinata.

Camminare fa bene ai muscoli

Nel camminare vengono coinvolti i principali muscoli del corpo, sia quelli degli arti inferiori sia quelli degli arti superiori consentendo una tonificazione generale. Inoltre se quando si cammina si presta attenzione a contrarre bene i glutei, facendo rientrare l’ombelico, si allenano contemporaneamente anche i muscoli addominali.

Camminare fa bene perché brucia i grassi

Non molti sanno che in una camminata veloce di almeno 40 minuti si bruciano più grassi che in una corsa. Correndo, infatti, l’elevato battito cardiaco porta a bruciare specialmente gli zuccheri, mentre quando si cammina a passo sostenuto le pulsazioni sono inferiori e, dopo almeno 30 minuti di attività continuativa, il corpo adopera i grassi come combustibile. 

Camminare fa bene alle ossa

Camminare abitualmente aiuta a prevenire l’osteoporosi poiché fa depositare i sali di calcio che aiutano a contrastare questa patologia.

Camminare fa bene perché contrasta la cellulite

Camminare, insieme al movimento in acqua, stimola la circolazione delle gambe, tonifica i muscoli, aiuta a drenare i liquidi e, quindi, contrasta efficacemente la ritenzione idrica e la formazione degli antiestetici cuscinetti di cellulite.

Camminare fa bene perché allontana lo stress

Studi effettuati da neurologi americani hanno rilevato che camminare apporta benefici al sistema nervoso. Con una camminata di almeno mezz’ora a passo sostenuto l’organismo rilascia rilascia endorfina e serotonina, fondamentali per contrastare il cortisolo, l'ormone dello stress.

Per ottenere il massimo dei benefici dal camminare, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità bisogna percorrere circa 10mila passi al giorno, che equivalgono a 7,5 km, ma se non disponi di un contapassi, basta seguire la regola generale di camminare almeno trenta minuti al giorno.

E, passo dopo passo, non potrete più fare a meno di questa benefica abitudine!


Commenti

Scrivi commento