Cellulite: Cause E Rimedi

Cellulite: Cause E Rimedi

Pubblicato il: 27/04/2018 Commenti: 0

L’estate è alle porte e le temperature insolitamente calde di questo aprile, hanno portato aria di rinnovamento e voglia di rimettersi in forma, lottando contro l’inestetismo più odiato dalle donne: la cellulite.

Circa l’80% della popolazione femminile ne soffre ed è dovuta essenzialmente all’accumulo di grassi e di liquidi sottocutanei, localizzati principalmente nelle zone di pancia, fianchi, glutei e gambe.

È in genere causata da diversi fattori:


Alimentazione scorretta,

Abuso di fumo o alcool,

Sedentarietà,

Predisposizione genetica,

Ormoni.


Questa odiosa condizione non causa soltanto problemi a livello estetico ma, se non opportunamente trattata e curata, può diventare una vera e propria patologia del tessuto sottocutaneo, infatti in base allo stadio in cui si trova, può essere:

1. Cellulite edematosa: non si vede ancora, a meno che non si prema la zona interessata.

 I danni sono lievi, colpisce solitamente le persone più giovani o non eccessivamente in sovrappeso.

2. Cellulite Fibrosa: ancora poco visibile. Si presenta con piccoli noduli, e se trattata a dovere con creme o trattamenti specifici (come i massaggi) può facilmente regredire.

3. Cellulite sclerotica molle: in questa fase è piuttosto percepibile e si presenta con noduli dolenti e persistenti, che creano il tipico effetto “a buccia d’arancia”.

4. Cellulite sclerotica compatta: a quest’ultimo stadio è molto evidente e persistente.

I noduli sono voluminosi, con effetto materasso dovuto ad affossamenti e rigonfiamenti di notevoli entità.


In base alle esigenze e al tipo di cellulite, bisogna correre tempestivamente ai ripari, adottando quindi, delle strategie finalizzate a snellire, tonificare e drenare:


Curare l’alimentazione. Il ruolo della dieta è fondamentale, basta ridurre il consumo di sale o alimenti troppo salati, abbinato ad un’adeguata idratazione (consigliati almeno 2 litri di acqua al giorno) per contrastare la ritenzione dei liquidi e quindi sgonfiarsi.

Inoltre è importante prediligere frutta e verdura di stagione ed evitare le pietanze eccessivamente ricche di grassi, come dolci o fritture, i cibi confezionati e le bibite zuccherate.

Bisogna anche cercare di non eccedere con i cibi contenenti lieviti (pane, pizza, focacce).

Praticare esercizio fisico, di almeno 30 minuti per un minimo di 3 volte a settimana, preferendo le attività aerobiche, come la camminata, corsa, bicicletta.

Consigliate anche le discipline come nuoto, acqua-fitness, hydrobike, che hanno doppia valenza, uniscono i benefici dell’attività aerobica ad un massaggio drenante dovuto proprio dall’acqua.



Utilizzare trattamenti cosmetici o integratori naturali.

Rappresentano un valido aiuto alla lotta contro la cellulite, creme, gel, fanghi d’alga marina, o anche supplementi alimentari.

Tra le diverse formulazioni presenti in commercio, da prediligere quelle a base di: 

caffeina, equiseto, carnitina, ananas, betulla, centella asiatica, fucus, quercia marina e spirulina.


Hai ulteriori dubbi o necessiti maggiori informazioni su questo argomento?

Non esitare a contattarci, il team di Farma Save risponderà a tutte le tue domande!

Commenti

Scrivi commento