Benefici del potassio per il cuore

Benefici del potassio per il cuore

Pubblicato il: 12/09/2019 Commenti: 0

Il potassio è un oligoelemento essenziale per il nostro organismo, che dobbiamo assumere con l’alimentazione poiché non siamo in grado di sintetizzarlo. 

Questo sale minerale si trova in prevalenza all’interno delle cellule e lavora in coppia con il sodio che si trova all’esterno per la contrazione muscolare, il buon funzionamento del cuore, la trasmissione degli impulsi nervosi e l’equilibrio idrico delle cellule.

Normalmente la sua concentrazione plasmatica e nel corpo è abbastanza regolata anche se, in periodi in cui si ha un’intensa sudorazione, può capitare di averne carenza.

Questo sale minerale è tra i più importanti per il benessere del corpo umano, dato che assolve funzioni biologiche di vitale importanza. Per iniziare, il potassio è necessario per il corretto funzionamento muscolare dato che partecipa al meccanismo di contrazione delle fibre muscolari, incluse quelle cardiache. La sua giusta concentrazione, infatti, regola il ritmo cardiaco e protegge dal rischio d’infarto

Inoltre, un’adeguata presenza di potassio nel sangue normalizza la pressione arteriosa, modulandola se alta e risollevandola se bassa, e regola la trasmissione degli impulsi nervosi, un altro meccanismo correlato all’efficacia della contrattilità muscolare. 

Ha anche una funzione fondamentale nel regolare il contenuto di acqua nelle cellule, partecipa alla sintesi proteica, alla trasformazione degli zuccheri in glicogeno e attiva vari enzimi coinvolti nel metabolismo energetico.

Dove si può trovare il potassio?

I cibi che ne sono più ricchi sono i legumi (soprattutto fagioli bianchi, i piselli e la soia, ma anche fave, lenticchie e ceci), crusca di frumento, germe di grano e cereali integrali. Si trova anche in abbondanza negli ortaggi, come patate, cavoli, carciofi, asparagi, zucche, zucchine, aglio, porri, finocchio, indivia, pomodori e, soprattutto, nelle verdure a foglie verdi come spinaci, broccoli, rucola, prezzemolo etc. 

Tra la frutta fresca il potassio lo troviamo in banane, avocado, kiwi, cocco, agrumi, pere, albicocche, ciliegie e uva. 

Ne ha un alto contenuto anche la frutta disidratata, come albicocche secche e uvetta passa, prugne, fichi e datteri secchi, e quella secca come mandorle, noci, nocciole, anacardi, pinoli, arachidi e pistacchi. 

E ancora lo troviamo nella farina di castagne, olive nere e funghi, nel pesce azzurro, nella carne bianca, nel ketchup, nei pomodori secchi.  

Insomma, se si segue un’alimentazione sana, varia ed equilibrata ci si garantisce il giusto apporto quotidiano di potassio ma, in caso di carenze alimentari o aumentato fabbisogno vi sono anche numerosi integratori alimentari che possono essere d’aiuto.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Contattaci! Lo staff FarmaSave è a tua disposizione!

Commenti

Scrivi commento